Consorzio Parco Della Peranzana | Estate in cucina: il Re è l’olio extravergine di oliva
16215
post-template-default,single,single-post,postid-16215,single-format-standard,wp-featherlight-captions,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,columns-4,qode-theme-ver-9.1.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Estate in cucina: il Re è l’olio extravergine di oliva

25 Lug Estate in cucina: il Re è l’olio extravergine di oliva

L’estate cambia le abitudini anche in cucina e con il caldo si sente molto di più l’esigenza di mangiare cibi più leggeri, più verdure, e insalate,  i cibi caldi sono quasi banditi completamente dalla tavola delle case italiane nei mesi più caldi,  i ritmi sono diversi e si ha la necessità di bere di più,  quindi in maniera quasi spontanea si cambia anche il regime alimentare;  sul web possiamo trovare tantissimi siti che si occupano di ricette di cucina,  anzi diciamo che nel nostro paese la cucina è una vera e propria cultura e in estate vengono promosse tutte quelle pietanze a base di pesce, insalata cruditè e piatti unici freddi, praticamente tutte pietanze che si sposano benissimo con l’olio extravergine di oliva utilizzato a crudo.

Questo regime alimentare estivo richiede proprio un condimento naturale, saporito, da potersi utilizzare senza cottura e che possa armonizzare e rendere più prelibate le pietanze, soprattutto le verdure crude, l’olio deve essere quello di qualità superiore che in maniera popolare viene detto ” l’olio buono”, che  deve esaltare il sapore dei cibi ma non li deve coprire, inoltre bisogna abbinare anche il tipo di olio a seconda della pietanza che si intende consumare, ovvero se vogliamo mangiare un piatto leggero e bene condirlo con un olio leggero, se invece desideriamo consumare un piatto più strutturato lo possiamo rendere ancora migliore con un olio più saporito, più aromatico, di  olio extravergine di oliva in commercio ce n’è di vari tipi e poi c’è anche l’olio di oliva normale ovvero dal gusto più delicato.

L’olio è indicato con moltissime pietanze, moltissimi cibi,  non soltanto con le verdure,  ci sono molti tipi di formaggio ad esempio che sono ottimi se conditi con un filo d’olio, con un po’ di pepe nero o altre spezie preferite.  L’olio a crudo è perfetto sulle zuppe, quelle estive da consumare fredde, oppure sulle insalate, sulle mozzarelle, la classica mozzarella di bufala accompagnata dai pomodorini pachino, e condita con un filo d’olio è un piatto leggero delicato e gustoso.

Inoltre l’olio extravergine di oliva viene esaltato anche dalla presenza delle erbe aromatiche, va d’accordo praticamente con tutte: dal basilico alla salvia, dalla menta al rosmarino, dall’origano al sedano e quant’altro. Molte persone sostengono che non è necessario consumare l’olio extravergine di oliva e lo sostituiscono con altri tipi di olio, come per  esempio l’olio di semi vari oppure l’olio di semi di mais, l’olio di semi di arachidi,  purtroppo l’errore è credere che questi tipi di olio siano più leggeri, più digeribili e meno calorici ma non è affatto così, l’olio extravergine di oliva resta e sarà sempre il re della cucina per le sue proprietà, per il suo gusto e per le sue qualità uniche. Se teniamo davvero la nostra salute dovremmo imparare ad utilizzare solo e soltanto l’olio extravergine di oliva, con il quale si può preparare qualunque tipo di pietanza ed è un ottimo sostituto anche del burro, che ha un apporto calorico eccessivo e che è di origine animale.